[googleb0de03b8602a8fdb.html]

venerdì 31 ottobre 2014

Ligabue - Siamo Chi Siamo









  Siamo chi siamo - midi karaoke 

Il testo

Conosco una ragazza di Torino
che ha un occhio mezzo vuoto e un occhio pieno
e parla sempre di partire
senza posti in cui andare
prendere soltanto il primo volo
siamo chi siamo
siamo arrivati qui come eravamo
abbiamo parcheggiato fuori mano
si sente una canzone da lontano
nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai a non aver capito
ma poi ci fu una distrazione
o forse fu un’insolazione
a dirmi non c’è niente da capire
di tutte quelle strade
averne presa una
per tutti quegli incroci
nessuna indicazione
di tutte quelle strade
trovarsi a farne una
qualcuno ci avrà messi lì
siamo chi siamo
un giorno c’era un doppio arcobaleno
un giorno c’hanno attaccati al seno
un giorno c’hanno rovesciato il vino
siamo chi siamo
siamo arrivati qui come eravamo
abbiamo parcheggiato fuori mano
tu non chiamare più che ti richiamo
conosco una ragazza di Salerno
che non ha mai tirato giù lo sguardo
non sa che cosa sia la pace
non dorme senza un po’ di luce
ancora un altro segno della croce
di tutte quelle strade
saperne solo una
nessuno l’ha già fatta
non la farà nessuno
per tutti quegli incroci
tirare a testa o croce
qualcuno ci avrà messi lì
siamo chi siamo
il prezzo di una mela per Adamo
il tempo dell’ennesimo respiro
e gli anticorpi fatti col veleno
siamo chi siamo
la nebbia agli irti colli forse sale
non ci si bagna nello stesso fiume
non si finisce mai di avere fame
conosco le certezze dello specchio
e il fatto che da quelle non si scappa
e ogni giorno mi è più chiaro
che quelle rughe sono solo
i tentativi che non ho mai fatto
siamo chi siamo
siamo arrivati qui come eravamo
si sente una canzone da lontano
potresti fare solo un po’ più piano? 

accordi

Fa
Conosco una ragazza di Torino
   Sib
che ha un occhio mezzo vuoto e un occhio pieno
   Solm
e parla sempre di partire senza posti in cui andare
  Sib
prendere soltanto il primo volo
      Fa                          Sib
siamo chi siamo siamo arrivati qui come eravamo
                  Solm                             Sib
abbiamo parcheggiato fuori mano si sente una canzone da lontano
   Fa                                   Sib
nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai a non aver capito

ma poi ci fu una distrazione o forse fu un’insolazione
  Sib
a dirmi non c’è niente da capire
   Solm              Lam
di tutte quelle strade averne presa una
    Sib                Do
per tutti quegli incroci nessuna indicazione
   Solm                     Lam
di tutte quelle strade trovarsi a farne una
   Sib               Do
qualcuno ci avrà messi lì
         Fa
siamo chi siamo
             Sib
un giorno c’era un doppio arcobaleno
                          Solm
un giorno c’hanno attaccati al seno
                         Sib
un giorno c’hanno rovesciato il vino
         Fa                          Sib
siamo chi siamo siamo arrivati qui come eravamo
                         Solm
abbiamo parcheggiato fuori mano
                             Sib
tu non chiamare più che ti richiamo

  Fa
conosco una ragazza di Salerno
    Sib
che non ha mai tirato giù lo sguardo
  Solm
non sa che cosa sia la pace non dorme senza un po’ di luce
  Sib
ancora un altro segno della croce

     Solm            Lam
di tutte quelle strade saperne solo una
     Sib             Do
nessuno l’ha già fatta non la farà nessuno
     Solm              Lam
per tutti quegli incroci tirare a testa o croce
Sib                   Do
qualcuno ci avrà messi lì
          Fa                       Sib
siamo chi siamo il prezzo di una mela per Adamo
                       Solm                           Sib
il tempo dell’ennesimo respiro e gli anticorpi fatti col veleno
       Fa                                  Sib
siamo chi siamo la nebbia agli irti colli forse sale
                       Solm
non ci si bagna nello stesso fiume
                       Sib      Solm  Lam  Sib  Do (2v)
non si finisce mai di avere fame
  Fa
conosco le certezze dello specchio
    Sib
e il fatto che da quelle non si scappa
   Solm
e ogni giorno mi è più chiaro che quelle rughe sono solo
  Sib        Do
i tentativi che non ho mai fatto
           Fa                          Sib
siamo chi siamo siamo arrivati qui come eravamo
                         Solm
si sente una canzone da lontano
                                  Sib
potresti fare solo un po’ più piano?

domenica 26 ottobre 2014

Vasco Rossi - Come Vorrei







Il testo Al contrario di te Io non lo so Se è giusto così Comunque sia Io non mi muovo Io resto qui Sarebbe molto più semplice Per me Andare via Ma guardandomi in faccia Dovrei dirmi una bugia Come vorrei Che fosse possibile Cambiare il mondo che c'è Ma mi dimentico che Dovrei vivere senza di te Tu che ne sai Tu dici che Per te l'amore è così Sei scappata di casa giovane E ormai sei qui Sarebbe molto più semplice Per te Se non fosse così Solo quando piangi ti ricordi che sono qui Come vorrei Che fosse possibile Cambiare il mondo che c'è Dimenticarmelo eh Sarebbe facile E' che per farlo sai Prima di tutto dovrei Dovrei decidere se So fare senza di te Come vorrei Che fosse possibile Cambiare il mondo che c'è Dimenticarmelo eh Sarebbe facile E' che per farlo sai Prima di tutto dovrei Dovrei decidere se Posso vivere senza di te accordi La Sol Re La Sol Re La Sol Re Fa La Sol Re Fa Al contrario di te io non lo so se è giusto così La Sol Re Fa Fa#m Sim Mi Comunque sia io non mi muovo io resto qui La Sol Re Fa La Sol Re Fa Sarebbe molto più semplice per me andare via La Sol Re Fa Fa#m Sim7 Mi Ma guardandomi in faccia dovrei dirmi una bugia La Re Sim Come vorrei che fosse possibile Do#m Fa# Cambiare il mondo che c'è Sim Mi La Sol Re 3v Ma mi dimentico che dovrei vivere senza di te La Sol Re Fa La Sol Re Fa Tu che ne sai tu dici che per te l'amore è così La Sol Re Fa Fa#m Sim Mi Sei scappata di casa giovane e ormai sei qui La Sol Re Fa La Sol Re Fa Sarebbe molto più semplice per te se non fosse così La Sol Re Fa Fa#m Sim Mi Solo quando piangi ti ricordi che sono qui La Re Sim Come vorrei che fosse possibile Do#m Fa# Cambiare il mondo che c'è Sim Mi Dimenticarmelo ehhh La Re Sim sarebbe facile è che per farlo sai Do#m Fa# Prima di tutto dovrei Sim Mi La Sol Re La Sol Re La Sol Re Mi dovrei decidere se so fare senza di te La Re Sim Come vorrei che fosse possibile Do#m Fa# Cambiare il mondo che c'è Sim Mi La Re Sim Dimenticarmelo ehhh sarebbe facile è che per farlo sai Do#m Fa# Prima di tutto dovrei Sim Mi La Sol Re La Fa dovrei decidere se posso vivere senza di te

Suor Cristina - Sister Cristina









tracklist

1) Try (P!nk)
2) Fallin’ free
3) Like a Virgin
4) Somewhere only we know
5) Blessed be your name
6) Fix you
7) No one
8) I surrender
9) True colors
10) Price tag
11)Perto, Longe ou depois (Ordinary world)
12) L’Amore vincerà

Vasco Rossi - Sono innocente











Tracklist

1.  Sono Innocente
  
2.  Come Vorrei
  
3.  Duro Incontro
  
4.  Guai
  
5.  Lo Vedi
  
6.  Aspettami
  
7.  Dannate Nuvole
  
8.  Il Blues Della Chitarra Sola
  
9.  Accidenti Come Sei Bella
  
10.  Quante Volte
  
11.  Cambia-menti
  
12.  Rock Star
  
13.  L'Uomo Più Semplice
  
14.  L'Ape Regina
  
15.  Marta Piange Ancora

Gianna Nannini - Hitalia
un omaggio alla canzone italiana









Dal primo dicembre.
 
la cantante toscana annuncia via Facebook il prossimo album che si chiamerà “Hitalia” e 
conterrà diciassette brani della canzone d’autore che hanno fatto grande la musica 
italiana. 

Canzoni per bambini - Whiskey il ragnetto













IL testo

Whisky ragnetto che sale la montagna 
la pioggia lo bagna
e Whisky cade giù, giù, giù!
Ma ecco esce il sole 
e Whisky si è asciugato
risale la montagna e va sempre più sù, sù, sù!
Sulla montagna c'è una casetta
con una streghetta 
che se lo vuol mangiar, gnam, gnam!
Ma Whisky è molto furbo 
riscende la montagna 
e va dalla sua mamma 
e non la lascia più, più, più!

accordi

DO 
Whisky il ragnetto
  SOL DO 
Che sale la montagna
 Do
La pioggia lo bagna
SOL DO 
E Whisky cade giù. 
 
Poi esce un bel sole 
E Whisky si è asciugato 
Risale la montagna 
E va sempre più su. 

In cima alla montagna 
C’è una casetta 
Con dentro una streghetta 
Che se lo vuol mangia 

Ma Whisky è molto furbo 
Riscende la montagna 
Ritorna dalla mamma 
E non ci pensa più. 

domenica 19 ottobre 2014

FEDEZ - GENERAZIONE BOH (OFFICIAL VIDEO)










Il testo

Un italiano du tre vive a casa dei genitori
 Il problema è che gli altri due sono i genitori
 Con in mano il testamento tipo ''Nonno quando muori?''
 Ti trovi a quarant'anni a dire ''Mamma dormo fuori''
 E' noto che l'italico soffre di stress post-traumatico da cellulare scarico
 Tipo che l'Iphone smette di scrivere e tu smetti di vivere
 Pazzo per gli autoscatti? sei fotosensibile
 Su Facebook si è iscritta metà popolazione
 L'altra metà ha ancora dei problemi con il modem
 I suicidi ormai non fanno più tanto rumore
 In tuo onore ci sarà un minuto di silenziatore
 Il mio paese chiama Facchinetti ''Figlio d'arte''
 E' come andare da McDonald's e dire ''Vado al ristorante''
 Un vecchio è un pericolo se guida una Mercedes
 Figuriamoci quando è alla guida di un paese
 Generazione ''televoto'' coi cervelli sotto vuoto
 Sempre più risucchiati dal televuoto
 Generazione beat?
 Generazione pop?
 No! Rigenerazione
 Generazione boh

 Rit:

 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 

 c'è Ancora chi crede in un posto migliore
 Per questo si fanno le valigie e si parte
 C'è ancora chi crede in un mondo migliore 
 Per questo mandiamo le sonde su Marte
 L'Italia è a forma di stivale
 per questo prendiamo calci in culo dalla sera al mattino
 Ma in fondo se ci pensi ci è andata pure bene
 Pensa se era a forma di preservativo
 ''Ricariche dello stato'' 
 Con le tasse che ho pagato compravo mezzo stato
 ''Come si chiama la carica da parte dei polizziotti sui manifestanti?''
 Cariche dello stato.
 Rinunci alla casa e alla villa con vista
 un italiano su tre rinuncia anche il dentista
 Viviamo in condizioni pre-carie 
 Che molto presto diventeranno carie
 Generazione ''televoto'' coi cervelli sotto vuoto
 Sempre più risucchiati dal televuoto
 Generazione beat?
 Generazione pop?
 No! Rigenerazione
 Generazione boh

 Rit:

 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 


 Non ci fermiamo alle precedenze
 Ma ci fermiamo alle apparenze
 Abbiamo più punti interrogativi che punti di riferimento
 Guardiamo tutti le stesse cose
 Indossiamo gli stessi vestiti
 Mettiamo le stesse scarpe
 Siamo specchi che non riflettono
 Prigionieri del presente in un paese senza futuro
 O reagiamo o ci troviamo a cucire l'orlo del baratro
 E a quel punto i rimorsi faranno più male dei morsi

 Rit:

 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 

accordi

Fa   Fa   Re-   Sib 
Fa   Fa    Fa     Sib 

Fa
Un italiano du tre vive a casa dei genitori
Sib
 Il problema è che gli altri due sono i genitori
 Con in mano il testamento tipo ''Nonno quando muori?''
Fa
 Ti trovi a quarant'anni a dire ''Mamma dormo fuori''
Fa
 E' noto che l'italico soffre di stress
 Re-
post-traumatico da cellulare scarico
Sib
 Tipo che l'Iphone smette di scrivere e tu smetti di vivere
Fa
 Pazzo per gli autoscatti? sei fotosensibile
Fa
 Su Facebook si è iscritta metà popolazione
Re-
 L'altra metà ha ancora dei problemi con il modem
Sib
 I suicidi ormai non fanno più tanto rumore
Sib
 In tuo onore ci sarà un minuto di silenziatore
Fa
 Il mio paese chiama Facchinetti ''Figlio d'arte''
Re
 E' come andare da McDonald's e dire ''Vado al ristorante''
Sib
 Un vecchio è un pericolo se guida una Mercedes
Fa
 Figuriamoci quando è alla guida di un paese

Fa   Fa  Re-/Fa  Fa  Fa

Fa
 Generazione ''televoto'' coi cervelli sotto vuoto
Sib
 Sempre più risucchiati dal televuoto
Sib
 Generazione beat?
La 
 Generazione pop?
La
 No! Rigenerazione
La-       Fa
 Generazione boh

 Rit:

Fa                  Sib            Re-   
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
               Do                 Fa
 I don't know (boh) I don't know (boh)
               Sib               Re-  
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
               Do                Fa
 I don't know (boh) I don't know (boh)
 

 
c'è Ancora chi crede in un posto migliore
 Per questo si fanno le valigie e si parte
 C'è ancora chi crede in un mondo migliore 
 Per questo mandiamo le sonde su Marte
 L'Italia è a forma di stivale
 per questo prendiamo calci in culo dalla sera al mattino
 Ma in fondo se ci pensi ci è andata pure bene
 Pensa se era a forma di preservativo
 ''Ricariche dello stato'' 
 Con le tasse che ho pagato compravo mezzo stato
 ''Come si chiama la carica da parte dei polizziotti sui manifestanti?''
 Cariche dello stato.
 Rinunci alla casa e alla villa con vista
 un italiano su tre rinuncia anche il dentista
 Viviamo in condizioni pre-carie 
 Che molto presto diventeranno carie
 Generazione ''televoto'' coi cervelli sotto vuoto
 Sempre più risucchiati dal televuoto
 Generazione beat?
 Generazione pop?
 No! Rigenerazione
 Generazione boh

 Rit:

 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 


 Non ci fermiamo alle precedenze
 Ma ci fermiamo alle apparenze
 Abbiamo più punti interrogativi che punti di riferimento
 Guardiamo tutti le stesse cose
 Indossiamo gli stessi vestiti
 Mettiamo le stesse scarpe
 Siamo specchi che non riflettono
 Prigionieri del presente in un paese senza futuro
 O reagiamo o ci troviamo a cucire l'orlo del baratro
 E a quel punto i rimorsi faranno più male dei morsi

 Rit:

 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 
 I don't know (boh) I don't know (boh) 

Nek & Laura Pausini - Sei solo tu









IL testo

Perchè mi piaci 
in ogni modo 
da ogni lato o prospettiva tu 
perchè se manchi 
stringe un nodo 
e il respiro non mi ritorna più 
perchè non chiedi mai perdono 
ma se mi abbracci 
non ti stancheresti mai 
e poi sai fare 
morire un uomo 
con l'innocenza del pudore che non hai 

sei solo tu 
nei giorni miei 
sempre più 
dentro me 
sei solo tu 
e dimmi che sono questo ora anch'io per te 

perchè sei bella 
che mi fai male 
ma non ti importa 
o forse neanche tu lo sai 
e poi la sera vuoi far l'amore 
ogni volta come fosse l'ultima 

sei solo tu 
nei gesti miei 
sempre più oramai 
sei solo tu 
dentro me 
tutto il resto è invisibile 

cancellato ormai 
conquistato dagli occhi tuoi 
quel che resta poi 

sei solo tu 
nei giorni miei 
sempre più dentro me 
sei solo tu a dirmi che 
solo tu dentro me 

sei solo tu 
nei giorni miei 
sempre più dentro me 
sei solo tu 
e dimmi che 
sono questo ora anch'io per te 

sei solo tu 
nei giorni miei 
sempre più dentro me 
sei solo tu 
e dimmi che 
tutto il resto non conta 
ora non conta 
tutto il resto sei solo tu 

accordi

La- Re Mi- Mi-7 La- Re Mi- Mi-7

La- Re Mi- Mi-7
Perché mi piaci in ogni modo
La- Re Mi- Mi-7
da ogni lato o prospettiva tu
La- Re Mi- Mi-7 Do Re Mi-
perché se manchi stringe un nodo e il respiro non mi ritorna più.

La- Re Mi- Mi-7
Perché non chiedi mai perdono
La- Re Mi- Mi-7
ma se mi abbracci non ti stancheresti mai
La- Re Mi- Mi-7 Do Re Mi-
e poi sai fare morire un uomo con l’innocenza del pudore che non hai.

Do Re Mi- Mi-7
Sei solo tu nei giorni miei
Do Re Mi- Mi-7
sempre più dentro me
Do Re Si- Mi- Do Re Mi-
sei solo tu e dimmi che sono questo ora anch’io per te.

La- Re Mi- Mi-7
Perché sei bella che mi fai male
La- Re Mi- Mi-7
ma non ti importa o forse neanche tu lo sai
La- Re Mi- Mi-7 Do Re Mi-
e poi la sera vuoi far l’amore ogni volta come fosse l’ultima.

Fa7+ Sol La- La-7
Sei solo tu nei gesti miei
Fa7+ Sol La- La-7
sempre più ormai
Fa7+ Sol Mi- La-
sei solo tu dentro me
Fa7+ Sol
tutto il resto è invisibile.

Re- La- Re Fa
Cancellato ormai, conquistato dagli occhi tuoi quel che resta poi…

Fa7+ Sol La- La-7
Sei solo tu nei giorni miei
Fa7+ Sol La- La-7
sempre più dentro me
Fa7+ Sol Mi- La- Fa7+ Sol La-
sei solo tu a dirmi che solo tu dentro me

Fa7+ Sol La- La-7
Sei solo tu nei giorni miei
Fa7+ Sol La- La-7
sempre più dentro me
Fa7+ Sol Mi- La- Fa7+ Sol La-
sei solo tu e dimmi che sono questo ora anch’io per te.

Fa7+ Sol La- La-7
Sei solo tu nei giorni miei
Fa7+ Sol La- La-7
sempre più dentro me
Fa7+ Sol Mi- La-
sei solo tu e dimmi che
Fa7+ Sol
tutto il resto non conta
Fa7+ Sol Fa7+ Sol La-
ora non conta tutto il resto sei solo tu.

Guns N' Roses - Don't Cry










IL testo

Talk to me softly 

There's something in your eyes 

Don't hang your head in sorrow 

And please don't cry

I know how you feel inside I've 

I've been there before 

Somethin's changin' inside you

And don't you know 

Don't you cry tonight 
 

I still love you baby 

Don't you cry tonight 

Don't you cry tonight 

There's a heaven above you baby 

And don't you cry tonight 

 

Give me a whisper 

And give me a sigh 

Give me a kiss before you

tell me goodbye 

Don't you take it so hard now

And please don't take it so bad

I'll still be thinkin' of you

And the times we had...baby 

 

And don't you cry tonight 

Don't you cry tonight 

Don't you cry tonight 

There's a heaven above you baby 

And don't you cry tonight 

 

And please remember that I never lied 

And please remember 

how I felt inside now honey 

You gotta make it your own way

But you'll be alright now sugar 

You'll feel better tomorrow 

Come the morning light now baby 

 

And don't you cry tonight 

An don't you cry tonight 

An don't you cry tonight 

There's a heaven above you baby 

And don't you cry

Don't you ever cry

Don't you cry tonight 

Baby maybe someday 

Don't you cry

Don't you ever cry

Don't you cry

Tonight

accordi

La-  Re-  Sol  Do
La-  Re-  Sol  La-

La-        Re-
Talk to me softly
Sol                       Do
There’s something in your eyes
La-             Re-
Don’t hang your head in sorrow
Sol              Do
And please don’t cry
La-            Re-
I know how you feel inside
Sol                Do
I’ve been there before
La-        Re-
Somethin’s changin’ inside you
Sol           Do   Sol
And Don’t you know

Fa        Sol   La-
Don’t you cry tonight.
I still love you baby.
Fa        Sol   La-
Don’t you cry tonight.
Fa        Sol   Do
Don’t you cry tonight.
La-
There’s a heaven above you baby.
Fa            Sol   La-
And don’t you cry tonight.

La-           Re-
Give me a whisper.
Sol           Do
And give me a sigh.
La-       Re-
Give me a kiss before you
Sol         Do
tell me goodbye.
La-       Re-
Don’t you take it so hard now.
Sol                         Do
And please don’t take it so bad.
La-           Re-
I’ll still be thinkin’ of you.
Sol              Do    Sol
And the times we had…baby.
Fa        Sol   La-
Don’t you cry tonight.
Fa        Sol   La-
Don’t you cry tonight.
Fa        Sol   Do
Don’t you cry tonight.
La-
There’s a heaven above you baby.
Fa            Sol   La-
And don’t you cry tonight.

Re-  Fa  Sol  La-  Sol
Fa  Sol  La-
Fa  Sol  Mi-  Fa
Fa  Sol  La-

Re-          Sol
And please remember
Do           La-
that I never lied.
Re-          Sol
And please remember
Do           La-
how I felt inside now honey.
Re-       Sol
You gotta make it your own way.
Do               La-
But you’ll be alright now sugar.
Re-         Sol
You’ll feel better tomorrow.
Do               La-
Come the morning light now baby.

Fa        Sol   La-
Don’t you cry tonight.
Fa        Sol   La-
Don’t you cry tonight.
Fa        Sol   Do
Don’t you cry tonight.
La-
There’s a heaven above you baby.
Fa            Sol
And don’t you cry
Fa               Sol
Don’t you never cry
Fa        Sol   Mi-
Don’t you cry tonight.
Fa
Baby, baby, baby
Fa            Sol
And don’t you cry
Fa              Sol
Don’t you never cry
Fa        Sol   Do
Don’t you cry tonight.



Tiziano Ferro - Senza Scappare Mai Più











Il testo

Senza scappare mai più... 

Luce buona delle stelle dimmi adesso dove andrò 
Se non lascio cosa faccio dimmi se rifletterò 
E vorrei imparare ad imitarti 
A far del male come sai 
Ma non posso, non riesco, non ho equilibri miei 
Sai sai sai sai che 

Penserei ad ognuno 
ma nessuno pensa a noi 
perderei la mano a farmi male se lo vuoi 
Smetterei di piangere 
ai tuoi segnali e poi 
forse potrei fingere ma non ci crederei, io 

Correrei a salvarti, a dirti che così non può durare 
Correrei a parlarti, a consolarti niente più dolore 
Correrei a fermare il tempo e insieme a lui le sue torture 
Correrei da te e ti stringerei senza scappare mai più 
senza scappare mai più, senza scappare mai... 

Vento buono dell’estate scalda in pace chi già sai 
Fai che la mia rabbia invece si raffreddi casomai 
sai sai sai sai che 

Penserei ad un male che non ci ferisca mai 
Penserei a una scusa che non ti deluda ma 
preferisco i fatti alle parole anche se poi 
preferisco me a chi fa finta come noi, io 

Correrei a salvarti, a dirti che così non può durare 
Correrei a parlarti, a consolarti niente più dolore 
Correrei a fermare il tempo e insieme a lui le sue torture 
Correrei da te e ti stringerei senza scappare mai più 
senza scappare mai più, senza scappare mai... 

Dal punto in cui correvo 
E stavi fermo tu 
Ti persi ma non scapperò mai più 
Io, non scapperò mai... 

Correrei a salvarti, a dirti che così non può durare 
Correrei a parlarti, a consolarti niente più dolore 
Correrei a fermare il tempo e insieme a lui le sue torture 
Giuro lo farei se questa rabbia mi lasciasse andare 

Correrei a salvarti, a dirti che così non può durare 
Correrei a parlarti, a consolarti niente più dolore 
Correrei a fermare il tempo e insieme a lui le sue torture 
Correrei da te e ti stringerei senza scappare mai più 

accordi

Sol-         Re-
Luce buona delle stelle
Do             Re#
Dimmi adesso dove andrò

Sol-         Re-               Do            Re#
Se non lascio cosa faccio, dimmi se poi rifletterò
Do            Sol-         Re-
E vorrei, imparare ad imitarti
Do          Re#
Far del male come sai
Sol-         Re-            Do    Re#
Ma non posso non riesco non ho equilibri miei

Sai sai sai sai sai che

Sol-         Re-
Penserei ad ognuno
Do            Re#
ma nessuno pensa a noi
Sol-         Re-            Do    Re#
perderei la mano a farmi male se lo vuoi
Sol-         Re-
Smetterei di piangere
Do            Re#
ai tuoi segnali e poi
Sol-         Re-            Do    Re#
forse potrei fingere ma poi non ci crederei io

Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei a salvarti a dirti che così non può durare
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei a parlarti a consolarti niente più dolore
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei a fermare il tempo e insieme a lui le sue torture
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei da te e ti stringerei senza scappare mai più
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei da te e ti stringerei senza scappare mai più

Sol-         Re-               Do            Re#

Sol-         Sib               Do            Re#
Vento buono dell’estate scalda in pace chi già sai
Sol-         Sib               Do            Re#
Fai che la mia rabbia invece si raffreddi casomai

sai sai sai sai sai che…
Sol-         Re-               Do            Re#
Penserei ad un male che non ci ferisca mai
Sol-         Re-               Do            Re#
Penserei a una scusa che non ti deluda ma
Sol-         Re-               Do            Re#
preferisco i fatti alle parole anche se poi
Sol-         Re-               Do            Re#
Anche se poi preferisco me a chi fa finta come noi io

Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei a salvarti a dirti che così non può durare
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei a parlarti a consolarti niente più dolore
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei a fermare il tempo e insieme a lui le sue torture
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei da te e ti stringerei senza scappare mai più
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei da te e ti stringerei senza scappare mai più

Sol-
Dal punto in cui correvo
E stavi fermo tu
Do
Ti persi ma non scapperò mai più
Sol-
Non scapperò mai più io
Non scapperò mai…

Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei a salvarti a dirti che così non può durare
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei a parlarti a consolarti niente più dolore
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei a fermare il tempo e insieme a lui le sue torture
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei da te e ti stringerei senza scappare mai più
Sol-         Re-               Do            Re#
Correrei da te e ti stringerei senza scappare mai più

mercoledì 15 ottobre 2014

2014 - 57° Zecchino d’Oro
SARAH DE BARTOLOMEO - Un sogno leggerissimo

Zecchino d'oro dal 1959
Le canzoni vincitrici dal 1959
2014 - 57° Zecchino d’Oro





SARAH DE BARTOLOMEO, 10 anni, Taranto (TA) Testo: Emilio Di Stefano / Musica: Marco Iardella Arrangiamento: Massimo Tagliata Direzione artistica: Gianfranco Fasano Il testo SOLISTA: Era forse la savana, era un circo o una città? C’era un lui, c’era una lei CORO: C’era… SOLISTA: E dove non si sa. CORO: Op op op op poropò op op op op poropò, Op op op op poropò op op op op poropò, SOLISTA: Lui un poco artista, un po’romantico, Lei carina tanto, assai simpatica, Lui innamorato della musica, TUTTI: Lei con il suo sogno leggerissimo. SOLISTA: Fossi stata una farfalla CORO: Diceva Fossi stata una gazzella Pensava Sarei stata più leggera di una foglia di bambù E lui per lei inventò un ballo senza nome. CORO: Op op op e tutto il mondo intorno che girava, Op op op e il mondo intorno, intorno le danzava. SOLISTA: Magico quel sogno leggerissimo! In quel cielo zafferano di savana o di città Volava leggera TUTTI: Leggera, leggera… La felicità! CORO: Op op op op poropò op op op op poropò SOLISTA: Lui che c’era un viso in ogni nuvola, Lei con quel sorriso forse timido, Lui che vento e pioggia già cantavano, TUTTI: Lei gli occhioni neri, malinconici. SOLISTA: Fossi stata una farfalla CORO: Diceva Fossi stata una gazzella Pensava Sarei andata saltellando tra le stelle col tutù! E lui per lei inventò un ballo senza nome. CORO: Op op op e tutto il mondo intorno che girava, Op op op e il mondo intorno, intorno le danzava. SOLISTA: Magico quel sogno leggerissimo! Volava leggera, leggera, leggera… CORO: Leggera, leggera, leggera, leggera… SOLISTA: Era forse la savana, era un circo o una città, C’era un lui CORO: Un ippopotamo romantico E lei… E lei… La sua dolcissima metà! CORO: Op op op e tutto il mondo TUTTI: Intorno che girava, Op op op e il mondo intorno TUTTI: Intorno le danzava. SOLISTA: Magico semplicemente magico! CORO: Vivere quel sogno leggerissimo, SOLISTA: Sentire volare leggera, leggera TUTTI: Leggera… SOLISTA: La felicità! CORO: Op op op op poropò op op op op poropò Op op op op poropò TUTTI: Che felicità!

lunedì 13 ottobre 2014

Ghemon - Quando Imparerò









IL testo

Quando imparerò 
non mi basta una vita intera 
ho la posta e la testa piena 
ed ho lo sguardo fisso al telefono 
Quando imparerò 
non mi basta una vita intera 
e i piatti dell'altra sera 
non spariranno col tocco magico

Mi guardo allo specchio "ehi ciao come va?" 

proprio ieri avevo detto mai più qua 
quando scappo dalla sfortuna come un puma 
ed i fantasmi diventano di gomma piuma 
linea di connessione, banda larga 
casa è una gabbia in strada biciclette e barba 
è di moda più lunga che in Arabia 
il ladrone che allunga le sue mani al barman non è Barabba 
ci resto di sabbia per la rabbia che sale 
cioè ci resto di sasso, intendevo tipo statua di sale 
mi esprimo male, certe volte spiegarsi è un manicomio 
mi manda in panico come pensare al matrimonio 
la mia ragazza non apprezzerà il binomio e diventerà un demonio 
mi toccherà incatenarmi al termosifone, darle metà patrimonio

Quando imparerò 
non mi basta una vita intera 
ho la posta e la testa piena 
ed ho lo sguardo fisso al telefono 
Quando imparerò 
non mi basta una vita intera 
e i piatti dell'altra sera 
non spariranno col tocco magico

E io ci provo a tenere una direzione ma ogni parte di me 
vuole avere ragione sono quasi sempre diviso 
qualcuno ha detto "senti narciso 
dovresti provare a fare l'attore con quel tipo di viso" 
io nel ruolo del paladino 
che mette tutti al tappeto, Aladino 
non basta essere avanti anni luce e perfino in HD mo 
per sfidare il buio alla Deemo 
in questo mondo di vecchie facce di bronzo 
e facce nuove ma con il naso di pongo 
tu vuoi davvero sapere dove mi pongo 
diciamo altrove che è molto meglio di contro 
che è veramente troppo facile 
quando inizio a fare sul beat io ipnotizzo 
ipotizzo che quando fai tu è un supplizio

ed ogni volta è chiaro che certe cose non posso evitarle più (eeeh!) 
più (eeeh!) 
perchè ho questo vizio di non patire come fai tu

Quando imparerò 
non mi basta una vita intera 
ho la posta e la testa piena 
ed ho lo sguardo fisso al telefono 
Quando imparerò 
non mi basta una vita intera 
e i piatti dell'altra sera 
non spariranno col tocco magico

Quando imparerò 
non mi basta una vita intera 
ho la posta e la testa piena 
ed ho lo sguardo fisso al telefono 
Quando imparerò 
non mi basta una vita intera 
e i piatti dell'altra sera 
non spariranno col tocco magico

La gente qua non lo sa 
diglielo, sto da un'altra parte 
calma calma calma 
la gente qua non lo sa 
diglielo, man maaaaaan 
quando imparerò


Biagio Antonacci - Tu sei bella









Il testo

Ti spogli e mi arriva il profumo. 
La pelle è velluto che inebria.
Ho solo capito chi sei, no ho capito
che quello che hai dentro è potente, 
è un bene che non tocca a tutti.
Il bacio è così delicato, 
d'averne persino paura, 
da farne l'esempio di tutto e da tutti, 
tenerlo segreto e staccato, 
da farlo morire poi dopo. 
E tu sei bella...
come Venezia addosso. 
Venere dolce che rendi feconde le sponde di un cuore che aveva fallito. 
Tu sei bella...
tanto da farne un vanto,
non c'è fragranza per farti un esempio, non c'è neanche un fatto che porta un ricordo.
Al mare ci andiamo più tardi,
se il sole si abbassa è più bello,
un nostro tramonto è più rosso del sangue che abbiamo appena mischiato
è forte il profumo del nudo.
Tu sei bella,
bella che riempi un campo,
sera che arrivi non puoi portar via la luce del quadro migliore che ho fatto.
Le parole, le parole sono solo come vino
più le bevi più ti rendi conto che non hai mai vinto.
Le parole possono volare ma ti volan dentro...
le parole quando poi le hai dette hanno già perso il senso.
Le parole, le parole fanno anche passare il tempo,
le parole rompono il silenzio e fanno un eco immenso.
Se non fermi in tempo le parole possono far male,
le parole sono sale e vento dopo il tuo profumo.
Le parole, le parole sono sole come vino
più le bevi più ti rendi conto che non hai mai vinto.
Le parole possono volare ma ti volan dentro...
le parole quando poi le hai dette hanno già perso il senso.

accordi

Lam     Mi4 Mi7sus4     La4     Lam
TI SPOGLI E MI ARRIVA IL PROFUMO
 
Mi4 Mi7sus4
LA PELLE VELLUTO CHE INEBRIA
 
Mi4 Mi7sus4     La4     Lam    Do7+
HO SOLO CAPITO CHI SEI, L’HO CAPITO
 
Mim Si7sus4     Mim
CHE QUELLO CHE HAI DENTRO E’ POTENTE
 
Si4
E’ UN BENE CHE NON TOCCA A TUTTI
 
Mi4     Mim     Lam     Mi4 Mi7sus4     La4     Lam
IL BACIO E’ COSI’ DELICATO
 
Mi4 Mi7sus4     La4     Lam
D’AVERNE PERSINO PAURA
 
Mi4 Mi7sus4     La4     Lam
DA FARNE L’ESEMPIO DI TUTTO E DA TUTTI
 
Do     Mim Si7sus4     Mim
TENERLO SEGRETO E STACCATO
 
Si4
DA FARLO MORIRE POI DOPO
 
Mim7     Sol      Re
E TU SEI BELLA, COME VENEZIA ADDOSSO
 
Lam7
VENERE DOLCE CHE RENDI FECONDO
 
Mim
LE SPONDE DI UN CUORE CHE AVEVA FALLITO
 
Sol      Re
E TU SEI BELLA, TANTO DA FARNE UN VANTO
 
Lam    Lam7 Re7sus4
NON C’E’ FRAGRANZA PER FARTI UN ESEMPIO
 
Mim7     Mim
NON C’E’ NEANCHE UN FATTO
 
Do7+    Mim7    Do7+     Sol
CHE PORTA A UN RICORDO, EEEEEH
 
Mim7     Lam     Mi4 Mi7sus4     La4
AL MARE CI ANDIAMO PIU’ TARDI
 
Lam Mi7sus4
SE IL SOLE SI ABBASSA E’ PIU’ BELLO
 
Lam Mi7sus4
UN NOSTRO TRAMONTO E’PIU’ ROSSO
 
 
DEL SANGUE
 
Do7+     Mim
CHE ABBIAMO APPENA MISCHIATO
 
 
E’ FORTE IL PROFUMO DEL NUDO
 
Mim7     Sol
E TU SEI BELLA
 
Re
BELLA CHE RIEMPI UN CAMPO
 
Lam7
SERA CHE ARRIVI NON PUOI PORTAR VIA
 
Mim
LA LUCE DEL QUADRO MIGLIORE
 
 
CHE HO FATTO
 
Sol      Re
LE PAROLE LE PAROLE SONO SOLO COME VINO
 
Lam7
PIU’ LE BEVI PIU’ TI RENDI
 
Mim
CONTO CHE NON HAI MAI VINTO
 
Sol
LE PAROLE POSSONO VOLARE
 
Re
MA TI VOLAN DENTRO
 
Lam7
LE PAROLE QUANDO POI LE HAI DETTE HANNO
 
Mim7
GIA’ PERSO IL SENSO
 
Sol
LE PAROLE LE PAROLE FANNO ANCHE
 
Re
PASSARE IL TEMPO
 
Lam7
LE PAROLE ROMPONO IL SILENZIO E
 
Mim7     Mim
FANNO UN ECO IMMENSO
 
Sol
SE NON FERMI IN TEMPO LE PAROLE
 
Re
POSSONO FAR MALE
 
Lam7
LE PAROLE SONO SALE E VENTO DOPO IL TUO
 
Mim7     Mim
PROFUMO
 
Sol      Re
LE PAROLE LE PAROLE SONO SOLO COME VINO
 
Re9    Lam7
PIU’ LE BEVI PIU’ TI RENDI CONTO
 
Mim7
CHE NON HAI MAI VINTO
 
Sol
LE PAROLE POSSONO VOLARE
 
Re
MA TI VOLAN DENTRO
 
Lam7
LE PAROLE QUANDO POI LE HAI DETTE HANNO
 
Mim7                                                                                                                      
GIA’ PERSO IL SENSO

EEEEH, EEEEH, EEEEEH 

GHOST - Movimento









IL testo

Il tempo accende motivi
 di novità
 destinazione profonda
 qui vive la nuda realtà
 il sipario sul mondo
 trasmetterà
 l'esplosione del volgo
 che spegne ogni verità.

E' l'ultima dimensione
 niente pietà
 malefica aspirazione
 corpi che straziano un'altra età
 se arriva il buffone
 qualcuno applaudirà
 io preferisco, 

io preferisco la dignità.

Io sono in movimento
 senza di te
 io sono in movimento
 stanco di perdere giorni a spiegare
 io sono in movimento
 senza un perché
 ma sono in movimento
 voglio tornare a guardare lontano.

Ribelle o indifferente
 mi hanno spiegato la moralità
 strane persone
 che urlano dentro una scatola
 gli spari nel centro
 no, non è il luna park
 il rumore che ho dentro
 ti giuro non svanirà.

Io sono in movimento
 senza di te
 io sono in movimento
 stanco di perdere giorni a spiegare
 io sono in movimento
 senza un perché
 ma sono in movimento
 voglio tornare a guardare lontano
 guardare lontano
 guardare lontano.

Emma Marrone - Resta ancora un pò









IL testo

E non posso spiegarti
 il perché a volte scivolo in basso
 ma non è solo sesso
 mi illudo ancora
 di non averti perso
 scrivo l'ultimo soffio di voce
 non voglio trovare la pace
 ma restare a guardare il confine tra il mio
 cuore ed il tuo

amo sbagliare
 amo farmi del male
 ogni pezzo di pelle
 ti vorrei toccare
 una lacrima scende
 ma tu non andare, resta

ora parlami dimmi qualcosa
 sento il peso dell'aria
 non mi fa respirare
 ti prego, ti prego
 lasciami fare
 ogni amore sbagliato ha il suo costo
 questo quello che è stato
 io lo tengo nascosto
 lo terrò tra le pieghe del letto e
 quelle del cuore

amo sbagliare
 amo farmi del male
 ogni pezzo di pelle
 ti vorrei toccare
 una lacrima scende
 non so dove andare
 come la pioggia improvvisa
 in un giorno di sole

amo restare a guardarti
 senza chiederti niente
 senza fare rumore
 mentre una lacrima scende
 non so dove andare
 tu almeno resta ancora

Le nostre mani non si toccano
 ma la mia bocca chiede ancora della tua
 da te che non mi cerchi
 e non mi vuoi
 ma poi mi prendi
 mi riprendi e poi mi mandi via no,viaaaa

perchè amo restare a guardarti
 senza chiederti niente
 senza fare rumore
 mentre una lacrima scende
 non sa dove andare
 tu almeno resta ancora un po'
 resta ancora un po'.

accordi

       Do9
E non posso spiegarti il perché 
            Mi-        Re
a volte scivolo in basso 
               Do9
ma non è solo sesso 
                                Sol
mi illudo ancora di non averti perso 
          Do9
scrivo l'ultimo soffio di voce 
           Sol
no non voglio trovare la pace 
   Re#                        Do-
ma restare a guardare il confine 
                       Re4 Re
tra il mio cuore ed il tuo 
Sol
Amo sbagliare, amo farmi del male 
        Mi-
ogni pezzo di pelle, ti vorrei toccare 
       Do9
una lacrima scende, ma tu non andare 
Re4 Re
Resta! 
      Do9/Sol
ora parlami dimmi qualcosa 
                  Mi- Re
sento il peso dell'aria 
              Do9
non mi fa respirare 
      La7/4                 Mi- Sol
ti prego, ti prego lasciami fare 
         Do9
ogni amore sbagliato ha il suo costo 
                  Sol
quel che è stato io lo tengo nascosto 
      Re#                     Do-
lo terrò tra le pieghe del letto 
               Re
e quelle del cuore 
             Sol
Perchè amo sbagliare, amo farmi del male 
         Mi-
ogni pezzo di pelle ti vorrei toccare 
        Do9
una lacrima scende non so dove andare 
                Re
come la pioggia improvvisa in un giorno di sole 
Sol                               Fa#   Mi-
Amo restare a guardarti senza chiederti niente 
                                Do9
senza fare rumore mentre una lacrima scende 
                   La7/4                Re           
non so dove andare tu almeno resta ancora 
Re#                          Do9
Le nostre mani non si toccano 
         Sol                La   Sib  Do
ma la mia bocca chiede ancora della tua 
     Re#                            Do9
da te che non mi cerchi e non mi vuoi 
       Re
ma poi mi prendi mi riprendi e poi 
                  La-  Mi- Sol
mi mandi viaaaaaaa, 
   La- Do9 Re4 Re
viaaaaaaa.... 
             Sol
perchè amo restare a guardarti 
                Mi-
senza chiederti niente senza fare rumore 
            Do9
mentre una lacrima scende non sa dove andare 
La-            Re Fa Mi 
tu almeno resta ancora 
     Sol
un po' 

sabato 11 ottobre 2014

2014 - 57° Zecchino d’Oro
SARA STARTARI - Mono Monopattino

Zecchino d'oro dal 1959
Le canzoni vincitrici dal 1959
2014 - 57° Zecchino d’Oro





SARA STARTARI, 10 anni, Rosignano Solvay (LI) Testo: Vittorio Sessa Vitali / Musica: Renato Pareti Arrangiamento: Marco Guarnerio Direzione artistica: Gianfranco Fasano Il testo CORO: Scarta la carta, scarta la carta, scarta la carta, Guarda dentro cosa c’è!!! SOLISTA: Per il compleanno i tuoi amici allegramente ti festeggiano, Hanno preparato un grosso pacco dai colori vivacissimi, E nella carta si nasconde una sorpresa veramente formidabile! CORO: Facciamo presto tu non riesci più a resistere per la curiosità. TUTTI: Che bello! E’ un monopattino CORO: È un mono mono monopattino! TUTTI: Con il manubrio lucente! CORO: È un mono mono monopattino! TUTTI: Adesso al parco proviamolo! CORO: È un mono mono monopattino! TUTTI: Vedrai com’è divertente! CORO: È un mono mono monopattino! SOLISTA: Ti basta dare qualche spinta con il piede E in un momento come il vento si va! TUTTI: Senti che aumenta la velocità! CORO: Vai… Vai … Vai … Vai… Vai, vai, vai, vai, vai, vai, vai, vai! SOLISTA: È una bella corsa e i tuoi amici allegramente ti rincorrono, CORO: Dai! Dai! SOLISTA: Hanno tutti quanti il fiato grosso perché tu sei rapidissimo. CORO: Vai! Vai! SOLISTA: E se la strada va in discesa all’improvviso diventando un po’ più ripida CORO: Ahi, ahi! C’è da frenare per non fare un capitombolo ed evitare guai. TUTTI: Che bello! E’ un monopattino CORO: È un mono mono monopattino! TUTTI: Non fa rumore per niente! CORO: È un mono mono monopattino! TUTTI: E non si mescola al traffico CORO: È un mono mono monopattino! TUTTI: Nemmeno inquina l’ambiente! CORO: È un mono mono monopattino! SOLISTA: Ti basta dare qualche spinta con il piede E in un momento come il vento si va! TUTTI: Senti che aumenta la velocità! CORO: Lo sai, lo sai, lo sai SOLISTA: Sei agile, CORO: Lo sai, lo sai, lo sai SOLISTA: Sei abile, CORO: Con noi, con noi, con noi SOLISTA: Divertiti! CORO: Veloce più che puoi TUTTI: A correre. SOLISTA: Ti basta dare qualche spinta con il piede E in un momento come il vento si va! TUTTI: Senti che aumenta la felicità! CORO: Dai, dai, dai, dai, dai, dai, dai, dai! TUTTI: In monopattino vai!

2014 - 57° Zecchino d’Oro
CLAUDIA VERRILLO - I Beagles

Zecchino d'oro dal 1959
Le canzoni vincitrici dal 1959
2014 - 57° Zecchino d’Oro





CLAUDIA VERRILLO, 8 anni, Rotello (CB) Testo e Musica: Gianfranco Grottoli e Andrea Vaschetti Arrangiamento: Chicco Santulli Direzione artistica: Gianfranco Fasano Il testo CORO: Sono i Beagles, sono i Beagles, sono i Beagles, sono i Beagles SOLISTA: John, Paul, George e Ringhio fino a un anno fa Non li conoscevo, li ho incontrati là Accucciolati nel cortile di un canile che sognavano la loro libertà. E sarà per questo CORO: Sono Beagles Che hanno scelto me Sono Beagles Al momento giusto Sono Beagles Uggiolando help! Help, help, help! Scodinzolavano perfettamente a tempo con lo stesso movimento, Sai perché? CORO: Uh… SOLISTA: Solo i Beagles Uh… I miei Beagles TUTTI: Cantano da cani, meglio degli umani Con un repertorio di duecento e passa brani! SOLISTA: Let it be CORO:E così sia Come together Vieni con noi Favolosi, spettacolosi Beagles, Beagles Tutti per uno, tutti per voi! CORO: Yeah, yeah, yeah, Yesterday, Hello goodbye, Nel collare un Ticket to ride SOLISTA: Hanno fiuto CORO: Uh uh… Vanno ad orecchio Uh uh… Seguono sempre quello che fai. Sono i Beagles, i miei Beagles. CORO: Yeah yeah yeah yeah SOLISTA: John, Paul, George e Ringhio CORO: Revolution Vivono con me Gettin better Quando andiamo a spasso Abbey road Quanta coda c’è! Yeah, yeah, yeah Attraversiamo sulle strisce, la gente si stupisce Io non so, non so perché? CORO: Uh… SOLISTA: Sono i Beagles Uh… I miei Beagles SOLISTA: Che se tu li vedi insieme sembrano davvero una band, CORO: Uh… SOLISTA: Solo i Beagles Uh… I miei Beagles TUTTI: Cantano da cani, meglio degli umani Con un repertorio di duecento e passa brani! SOLISTA: Let it be CORO: E così sia Come together Vieni con noi Favolosi, spettacolosi Beagles, Beagles Tutti per uno, tutti per voi! CORO: Yeah, yeah, yeah, Yestarday, Hello goodbye Nel collare un Ticket to ride SOLISTA: Hanno fiuto, vanno ad orecchio Seguono sempre quello che fai. Se li guardo sono il mio specchio CORO: Uh uh… E stanno all’occhio, non si sa mai! TUTTI: Sono i Beagles, very Beagles, la mia doggies band CORO: La la la la la la la la SOLISTA: Sono i Beagles La la la la I miei Beagles TUTTI: All together now CORO: Bau bau bau bau SOLISTA: Sergeant Pepper, Penny Lane La la la la la la la la Obladi oblada Un bau qui un bau la Twist and shout La la la la la la la la Yellow submarine TUTTI: All you need is love. CORO: BAU!

2014 - 57° Zecchino d’Oro
GABRIEL NARDON - L’orsachiotto dall’oblò

Zecchino d'oro dal 1959
Le canzoni vincitrici dal 1959
2014 - 57° Zecchino d’Oro





GABRIEL NARDON, 6 anni, Santa Giustina in Colle (PD) Testo: Valeria Bolani / Musica: Chiara Mario Arrangiamento: Stefano Barzan Direzione artistica: Gianfranco Fasano Il testo CORO: Oggi è giorno di bucato SOLISTA: E la mamma me l’ha sequestrato… CORO: Che cosa? SOLISTA: Ma il mio orsacchiotto di peluche! CORO: È un orsetto lavatore? SOLISTA: Sissignore! CORO: L’orsetto lavatore proprio lui sarà lavato col programma delicato SOLISTA: Ma per fortuna dall’oblò sta in mostra si diverte come in una giostra Lo vedo TUTTI: Come fosse alla tivù Che gira lento.. CORO: E non si ferma più Sparisce lì sommerso dalla schiuma Poi ricompare TUTTI: Non ha paura Lo seguo Quando fa la giravolta E ci troviamo in due CORO: con la testa storta E gira gira gira l’orsacchiotto gira oibò Lui gira ed io lo guardo dal tondo dell’oblò E gira gira gira l’orsacchiotto come può Lui gira ed io lo aspetto che esca dall’oblò CORO: E gira gira gira l’orsacchiotto gira oibò Lui gira ed io lo guardo dal tondo dell’oblò E gira gira gira l’orsacchiotto più che può Lui gira ed io lo aspetto che esca dall’oblò SOLISTA: E intanto sento gli occhi roteare Ancora un po’ e mi viene il mal di mare Ma adesso TUTTI: Sembra che la lavatrice Stia rallentando CORO: E tornerà la pace Mi siedo nella stessa posizione Di un guru quando fa meditazione Dal vetro dell’oblò che è TUTTI: Appannato Incrocio uno sguardo CORO: Stralunato TUTTI. E gira gira gira l’orsacchiotto gira oibò Lui gira e io lo guardo dal tondo dell’oblò E gira gira gira l’orsacchiotto più che può Lui gira e io lo aspetto che esca dall’oblò SOLISTA: Ecco! Si è fermato! CORO: Il lavaggio è terminato? SOLISTA: Eh no! Il più bello deve ancora arrivare: la centrifuga! CORO: Capi bianchi, delicati resistenti, colorati Capi bianchi, delicati resistenti, colorati Capi bianchi, delicati resistenti, colorati Capi bianchi, delicati resistenti, colorati Capi bianchi, delicati resistenti, colorati Capi bianchi, delicati resistenti!!! SOLISTA CORO: Balla, salta, fa la capovolta Si lancia, si catapulta A testa in giù si tuffa a pesce sparisce riesce bell’asciutto, fresco di bucato Pulito, profumato morbidoso, sorridente SOLISTA: Che bagno divertente! CORO: E giro ballo salto col mio orsetto giro oibò! Io canto e son felice che è uscito dall’oblò TUTTI: E giro ballo salto col mio orsetto ancora un po’ SOLISTA: Io canto e son felice, TUTTI: È uscito dall’oblò SOLISTA: Io son felice e canto TUTTI: L’orsacchiotto … dall’oblò.

giovedì 9 ottobre 2014

Pink Floyd - Louder than words









Il testo

We bitch and we fight
 diss each other on sight
 but this thing we do...
 These times together
 rain or shine or stormy weather
 this thing we do...
 With world-weary grace
 we've taken our places
 we could curse it or nurse it and give it a name.
 Or stay home by the fire
 felled by desire, stoking the flame.
 But we're here for the ride.

It's louder than words
 this thing that we do
 louder than words
 it way it unfurls.
 It's louder than words
 the sum of our parts
 the beat of our hearts
 is louder than words.
 Louder than words.

The strings bend and slide
 as the hours glide by
 an old pair of shoes
 your favorite blues
 gonna tap out the rhythm.
 Let's go with the flow
 wherever it goes.
 We're more than alive.

It's louder than words
 this thing that we do
 louder than words
 the way it unfurls.
 It's louder than words
 the sum of our parts
 the beat of our hearts
 is louder than words.
 Louder than words.

Louder than words
 this thing they call soul
 it's there with a pulse
 louder than words.
 Louder than words.

mercoledì 8 ottobre 2014

BLACK LABEL SOCIETY - ANGEL OF MERCY (Official Music Video)









Il testo

I woke alone today
 For all the birds have flown
 Inside this empty house
 Which no longer feels like home

 No angel of mercy
 Is gonna hear my call (lord no)
 No angel of mercy
 To dry the tears that shall not fall

 I woke alone today
 Admidst life's killing fields of war
 Door of memories
 Closed forevermore

 No angel of mercy
 Is gonna hear my call (lord no)
 No angel of mercy
 To dry the tears that shall not fall

 No angel of mercy
 Is gonna hear my call (lord no)
 No angel of mercy
 To dry the tears that shall not fall  

accordi

Intro: F Am G F

F        Am 
  I woke alone today

G                         F       
  For all the birds have flown

F             Am
  Inside this empty house

G                       F
  Which no longer feels like home

C       Am
  No angel of mercy

F          C
  Is gonna hear my call (lord no)

C       Am
  No angel of mercy

F                       Am
  To dry the tears that shall not fall

F        Am
  I woke alone today

G                               F
  Admidst life's killing fields of war

F      Am
  Door of memories

G           F
  Closed forevermore

C       Am
  No angel of mercy

F          C
  Is gonna hear my call (lord no)

C       Am
  No angel of mercy

F                       Am
  To dry the tears that shall not fall


Am F Dsus2 Am F Dsus2 Am F Dsus2 Am F Dsus2 


Solo: Am G F


C       Am
  No angel of mercy

F          C
  Is gonna hear my call (lord no)

C       Am
  No angel of mercy

F                       Am
  To dry the tears that shall not fall

domenica 5 ottobre 2014

2014 - 57° Zecchino d’Oro
ELEONORA MEZZA - La mia casa

Zecchino d'oro dal 1959
Le canzoni vincitrici dal 1959
2014 - 57° Zecchino d’Oro





ELEONORA MEZZA, 10 anni, Torino (TO) Testo: Mario Gardini / Musica: Lodovico Saccol Arrangiamento: Raniero Gaspari Direzione artistica: Gianfranco Fasano Il testo CORO: Oh oh oh... 1° SOLISTA: La mia casa non è mica tanto grande, Su di lei c’è il sole che risplende, Anche quando piove a catinelle, di notte ha tante stelle Che la vengono a trovare 1° SOLISTA + CORO: Sai perché? 2° SOLISTA: La mia casa è un po’ speciale ed è come piace a me. CORO: Oh oh oh oh 1° SOLISTA: La mia casa ha davanti un bel vialetto, Un comignolo col fumo sopra il tetto, Un balcone di fiori di giardino 1° SOLISTA + CORO: Che si aprono al mattino 1° SOLISTA: Rallegrando la giornata 1° SOLISTA + CORO: Sai perché? 2° SOLISTA: La mia casa è colorata ed è come piace a me. CORO: Oh oh oh… CORO: Ed ognuno ha la sua casa, ogni casa il suo bambino, 1°SOLISTA: Come un nido sopra un ramo da riparo a un uccellino, 1° SOLISTA + CORO: Che tu viva in un castello o magari in un igloo, 1° SOLISTA: Una casa è la tua casa quando dentro CORO: Ah ha ah… 2° SOLISTA: Ci sei tu. Oh i eh i oh, oh i eh i oh 1° SOLISTA: La mia casa ha finestre spalancate, E raccoglie l’azzurro dell’estate Con la musica accesa tutto il giorno CORO: I eh i oh E se guardi dentro al forno, I eh i oh Trovi sempre una crostata sai perché? Uh uh perché? 2° SOLISTA: La mia casa è profumata ed è come piace a me. Uh uh CORO: Ed ognuno ha la sua casa, ogni casa il suo bambino 1° SOLISTA: Come un nido sopra un ramo da riparo a un uccellino. 1° SOLISTA + CORO: Che tu abbia la pagoda, o la tenda dei sioux 1° SOLISTA: Una casa è la tua casa quando dentro ci sei tu. CORO: Se metterai 1° SOLISTA: Nella stufa un po’ di buonumore CORO: Ti accorgerai 1° SOLISTA: Che bel tepore avrai e se lascerai CORO: Lascerai Cento lucciole sul 1° SOLISTA + CORO: Davanzale Ogni notte s’illuminerà! CORO: Oh oh s’illuminerà… 2° SOLISTA: Ed ognuno ha la sua casa 2° SOLISTA +CORO: Col suo mondo dietro l’uscio, Come ogni tartaruga è felice nel suo guscio, CORO: Dove c’è chi ti vuol bene ed un bacio ti darà, 1° SOLISTA: Tu lo sai, dovunque andrai, che la tua casa è sempre là, CORO: Tu lo sai, dovunque andrai, che la tua casa… 2° SOLISTA: È sempre là! CORO: Oh i eh i oh, oh i eh i oh 1° SOLISTA: È sempre là. Uh…

mercoledì 1 ottobre 2014

2014 - 57° Zecchino d’Oro
INES RIZZO - Chicopez

Zecchino d'oro dal 1959
Le canzoni vincitrici dal 1959
2014 - 57° Zecchino d’Oro





INES RIZZO, 7 anni, Surano (LE) Testo: Victoria Eugenia Martinez - Franco Migliacci - Andrea Casamento / Musica: Andrea Casamento Arrangiamento: Chicco Santulli Direzione artistica: Gianfranco Fasano Il testo CORO: Uh uh uh uh uh uh uh uh SOLISTA: Chicopez è il nome di un pesce fantastico che Si tuffa e rimbalza sulle onde del mar TUTTI: Ruzzola, rotola SOLISTA: Come un pallino. CORO: Poi che c’è? SOLISTA: Tutto succede chissà perché? Un giorno ha iniziato per ridere e ora TUTTI: Ruzzola, rotola SOLISTA: Come un bambino! CORO: Ciuff e ciaff SOLISTA: Fa mille capriole con la mamma e papà, CORO: Ciuff e ciaff SOLISTA: Appare e poi scompare, non si sa dove va? CORO: Ciaff e ciuff abbraccia un grande polpo SOLISTA: Che ha sei braccia di più, CORO: Ciaff e ciuff SOLISTA: E quando il tempo è bello CORO:Oh oh Non riesce a star tranquillo Oh oh Si butta da uno scoglio TUTTI: Fa uno strillo e se ne va. SOLISTA: Chicopez CORO: Chicopez, TUTTI: Chicopez! SOLISTA: È un mini pesce palla! CORO: Chicopez, Chicopez, Chicopez! Che torna a galla e… SOLISTA: Va su e giù CORO: Perché in fondo al mare c’è un bel cielo blu, SOLISTA: Laggiù non esistono nuvole, CORO: Solo favole dove brillano TUTTI: Mille stelle marine! CORO: Ciuff e ciaff SOLISTA CORO: El salta y se da vueltas entre las olas del mar, CORO: Ciuff e ciaff SOLISTA CORO: Encima de un delfín así le gusta nadar, CORO: Chicopez SOLISTA CORO: Se duerme en una almeja con las estrellas de mar, CORO: Chicopez SOLISTA CORO: La historia de un chiquito CORO: Oh oh Que es un pecesito Oh oh CORO: Son sueños que los niños quieren realizar! SOLISTA: Chicopez CORO: Chicopez, TUTTI: Chicopez! SOLISTA: È un mini pesce palla! CORO: Chicopez, Chicopez, Chicopez! SOLISTA: Che torna a galla e… Ciuff e ciaff CORO: Fa mille capriole con la mamma e papà, SOLISTA: Ciuff e ciaff CORO: Appare e poi scompare, non si sa dove va? SOLISTA: Ciaff e ciuff CORO: Abbraccia un grande polpo che ha sei braccia di più, SOLISTA: Ciuff e ciao CORO: Se incontra un pescecane? SOLISTA: Lo saluta e fa bau! CORO: Ciuff e ciao SOLISTA: Se incontra un pescegatto CORO: Lo saluta e fa miao! TUTTI: Ahi ahi ahi SOLISTA: Con quattro denti a spillo si sente un coccodrillo È pieno di puntini ma il morbillo non ce l’ha! CORO: Chicopez SOLISTA: Chicopez, Chicopez! SOLISTA: È un mini pesce palla! CORO: Chicopez, Chicopez, Chicopez! SOLISTA: Che torna a galla e… CORO: Ciuff e ciaff SOLISTA: Ciao! TUTTI:Chicopez!